Sannio in 3 giorni
Cosa vedere nel Sannio in 3 giorni
7 Giugno 2021
Janare
Chi sono le Janare di Benevento?
11 Giugno 2021
Vedi tutto

Cosa vedere a Benevento in un giorno

Arco di Traiano Benevento
Benevento

Sorprendersi scoprendo e ammirando la bellezza millenaria di Benevento in un solo giorno? Si può fare!
Il capoluogo sannita è una delle città più antiche e affascinanti d’Italia, uno scrigno colmo di tesori sconosciuti ai più: arte, storia, cultura, enogastronomia, artigianato, vicoli e vicoletti suggestivi, tutto incastonato in un centro storico percorribile totalmente a piedi.
Il tempo scorre lento in questa atipica città del Sud e la zona più interessante in cui ritrovare questa “pace dell’anima” è proprio il centro storico, circoscritto e strabordante di bellezza, ma anche misterioso… Dopo tutto Benevento è la città delle streghe, la città delle Janare!

Come muoversi?

La stazione ferroviaria dista poco più di 500 metri dal centro mentre quella dei bus è ancora più comoda, perché adiacente alla zona alta del centro storico, in prossimità della Rocca dei Rettori, il castello di Benevento.
Numerosi inoltre sono i parcheggi nei pressi di Corso Garibaldi (corso principale della città) per chi arriva in auto.

Da dove cominciare? Santa Sofia

Benevento è la terra dei Sanniti e dei Longobardi, ma numerosissimi sono anche i siti di epoca romana. Dunque, partite dalla “Rocca dei Rettori”, il Castello longobardo che domina la città ed è sede dell’interessante sezione storica del Museo del Sannio.
L’edificio è diviso in due corpi principali, visitabili entrambi: il Torrione e il Palatium, che con le loro differenze architettoniche e strutturali, rivelano in maniera chiara tutti gli stili e le popolazioni che si sono susseguiti alla guida della città.
Ma prima di visitare la Rocca e scendere lungo il serpentone, ovvero Corso Garibaldi, bisogna fare una buona colazione! Nei pressi del Castello sono numerosissimi i bar che offrono prodotti artigianali come torte fatte in casa, croissant e sfogliatelle, come Quintessenza o il Cafè Le trou (consigliatissimo è anche il torrone!)
Poco distante dalla Rocca dei Rettori, a circa 200 mt si trova la meravigliosa Chiesa di Santa Sofia, una delle più importanti testimonianze dell’architettura longobarda, dal 2011 Patrimonio UNESCO dell’Umanità. Si presume che la costruzione fu completata nel 760, periodo nel quale il progetto di mecenatismo del duca longobardo Arechi II, avviato nel 758, era nel pieno del suo sviluppo. Incantevole e unica nel suo genere, Santa Sofia è un gioiello da non perdere!

Dove mangiare?

Vedere Benevento in un giorno vuol dire anche assaggiare la cucina sannita, una cucina fatta prevalentemente di prodotti locali e naturali che la rendono genuina, saporita e soprattutto profondamente vincolata all’ambiente autoctono. I piatti tipici di questa terra raccontano antiche storie e leggende, e restituiscono profumi e sapori fortemente connessi al territorio.
Numerose sono le osterie e le trattorie nelle quali assaggiare i primi piatti tipici preparati con pasta fatta in casa. Tra questi vi suggeriamo : “‘U scarpariello”, le “Lagane coi ceci”, il “fusillo al sugo”, i “Cicatielli di Benevento”. Ma da non perdere sono anche “Pizza e Menestra”, la “Menestra ‘mmaritata”, i peperoni imbottiti, il tartufo di Ceppaloni e San Leucio del Sannio, il porcino di Cusano Mutri, il carciofo fritto Pietrelcina, il prosciutto di Pietraroja, il caciocavallo silano D.O.P. e la Marchigiana dell’alto Sannio di San Giorgio La Molara.
Se invece non avete tempo per sedervi ad assaporare le prelibatezze locali, potete fermarvi nelle tante pizzerie e forni storici dove gustare un panino caldo farcito con prodotti tipici del territorio.

E il pomeriggio?

Se avete mangiato pesante rilassatevi un’oretta nel giardino decorato dall’artista Mimmo Paladino: l’Hortus Conclusus, uno spazio colmo di sculture e installazioni d’arte contemporanea capaci di creare atmosfere zen.
Dopo il meritato relax, inoltratevi nei vicoletti silenziosi per una tranquilla passeggiata tra le tante botteghe artigiane incastonate nelle mura longobarde. Un percorso quasi labirintico, fatto di piccole stradine e angoli sorprendenti, che vi condurrà davanti a sua maestà l’Arco di Traiano, chiamato anche “Porta Aurea” nel periodo longobardo. Il magnifico monumento è un arco celebrativo dedicato all’imperatore Traiano e costruito in occasione dell’apertura della via Traiana, una variante della via Appia che rendeva più agile il cammino tra Benevento e Brindisi. L’arco, giuntoci sostanzialmente integro, compresi i numerosi rilievi scultorei che ne decorano le superfici, risulta essere l’arco trionfale romano con rilievi meglio conservato al mondo! Nonostante i suoi quasi 2000 anni di Storia ancora mostra orgoglioso la sua imponenza. Resterete abbagliati da tanta bellezza.

Dove cenare?

Dopo l’intero pomeriggio passato ad ammirare le bellezze della città la fame si fa sicuramente risentire! Ciò che bisogna tassativamente concedersi è sicuramente una cena rapida e magari anche economica, quindi non c’è niente di meglio di una pizzeria o un pub. Benevento offre grande scelta in questo senso, con decine di locali disseminati per il centro storico e non solo. Se non volete rinunciare all’atmosfera che avete respirato durante l’intera giornata vi consigliamo di fare una visita al ristopub Good Fellows, dove potrete gustare deliziose specialità circondate dalla splendida cornice del teatro romano. Così, oltre al palato, continuerete ad appagare tutti i sensi! Una degna chiusura delle bellissima giornata trascorsa a Benevento.

Ma attenzione! Dobbiamo anche informarvi del fatto che se volete vedere Benevento in un giorno, il vostro tour possiamo organizzarla noi, partendo da Benevento Urban Trekking!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *